Marco Melandri

Marco Melandri è nato il 7 agosto 1982 a Ravenna ed inizia come molti piloti la sua carriera nelle minimoto ad 8 anni e vincendo il campionato italiano in due stagioni: 1992 e 1994. Passa poi ai trofei monomarca vincendo nel 1996 il trofeo Honda ed il successo lo porta a disputare il campionato italiano 125cc dove centra il titolo al debutto. Nello stesso anno Marco è impegnato anche nel campionato europeo, riuscendo a debuttare anche nel mondiale a Brno, in sostituzione di un pilota infortunato. Per il 1998 l’impegno nel mondiale diventa stabile all’interno di una squadra ufficiale dove Melandri centra due successi (Assen e Brno) e conclude terzo nella graduatoria finale. Il 1999 è una stagione agrodolce per il ravennate che termina secondo in campionato forte di cinque successi, ma che senza il forfait nelle prime due gare di campionato dovuto ad infortunio, avrebbe potuto avere tutt’altro epilogo.

Il 2000 vede Melandri impegnato in 250cc dove finisce la stagione al quinto posto, poi migliorandosi con un terzo l’anno successivo. Marco è ormai maturo per cogliere un grosso risultato ed infatti nel 2002 si laurea campione del mondo 250cc dominando la stagione e vincendo 9 gare. Melandri passa alla classe MotoGP, ma nel primo biennio è fortemente condizionato dagli infortuni che lo costringono a saltare alcuni appuntamenti e che gli riservano un 15° posto finale nel 2003 ed un 13° nel 2004. Nella stagione successiva Melandri entra nel team Gresini dove ha modo di dimostrare tutto il suo talento conquistando il secondo posto nel mondiale grazie anche ai successi nelle gare di Istanbul e Valencia.
Quarto nel 2006 e quinto nel 2007 Melandri conclude i tre anni di permanenza nel team risultando sempre il pilota non ufficiale meglio classificato in campionato . Questo gli vale la chiamata nel team Ducati MotoGP che nel frattempo ha conquistato proprio nel 2007 il titolo di campione del mondo con Casey Stoner. La stagione 2008 però non rispetta le aspettative sia di Ducati che di Melandri, che alla fine della stagione passa con il team Hayate con cui rimane solo nel 2009 per poi fare rientro con il team Gresini nel 2010 con cui coglie un decimo posto finale.

Per la stagione 2011 il ravennate cambia categoria e debutta in Superbike centrando il primo successo sin dal secondo appuntamento di Donington. Finisce la stagione di debutto in Superbike al secondo posto in graduatoria generale. Nel 2012 e 2013 Melandri continua la sua avventura collezionando rispettivamente un terzo ed un quarto posto al termine delle due stagioni. Marco è ancora quarto posto al termine della stagione 2014 mentre nel 2015 torna sulla sella di una MotoGP ma l’avventura si conclude a metà campionato.

Dopo un “sabbatico” 2016 il pilota romagnolo entra a far parte dell’Aruba.it Racing - Ducati team per la stagione 2017. Il primo campionato in sella alla Ducati porta in dote a Marco una vittoria sul circuito di Misano (la centesima di un pilota italiano in SBK) e numerosi podi corollati dal quarto posto in graduatoria generale.