Misure di sicurezza WDW 2018

Il World Ducati Week è un grande evento, e come tale è inserito nel piano ”Safety&Security” che da alcuni anni enti pubblici e privati devono presentare in occasione di grandi eventi che prevedono assembramenti di pubblico. 

Il piano prevede alcune norme e controlli indispensabili per garantire sicurezza e l’osservazione delle normative anti-terrorismo

Ci scusiamo con i Ducatisti per eventuali disagi e vi chiedamo la massimo collaborazione. 

Divieti

Nelle aree evento è vietato introdurre : 

  • Armi
  • Contenitori in vetro
  • Coltelli e oggetti appuntiti
  • Artifizi pirotecnici, fumogeni, razzi di segnalazione, materiale esplosivo
  • Bombolette spray e peperoncino, trombette da stadio
  • Droni, aeroplani telecomandati
  • Puntatori laser
  • Sostanze stupefacenti, veleni
  • Ogni altro oggetto atto ad offendere
  • Nelle aree-evento esterne di Cattolica, Misano Adriatico, Riccione, Rimini è vietato introdurre anche i caschi

Tutti i parcheggi tranne a Rimini sono delimitati e presidiati. I motociclisti devono organizzare lasciare il casco insieme alla moto secondo le misure di sicurezza a loro discrezione ( bauletti o catene ). 

  

Misure di controllo

A tutela della comune incolumità, all’ingresso dell’autodromo e degli eventi esterni sono quindi previsti controlli effettuati dal personale in servizio e dalle autorità di ordine pubblico attraverso le seguenti modalità: 

  • VIDEO SORVEGLIANZA: l’ingresso dell’autodromo sarà controllato tramite un sistema di videosorveglianza. 
  • CONTROLLO VISIVO e BODY SCANNER: in prossimità dell’accesso alle aree (sia autodromo che esterne) sono previsti dei check-point per il controllo visivo di zaini e borse e body scanner. In prossimità degli accessi (in particolare in autodromo) si chiede la massima collaborazione nel far visionare al personale presente il contenuto degli zaini / borse e togliere il casco quando richiesto. Questo ci agevola i controlli e riduce al minimo il tempo di attesa.

Infine, tutti i percorsi pedonali esterni in autodromo e segnalati sulla mappa sono stati concordati con la Questura ed inseriti anch'essi nel piano per consentire ai pedoni di entrare in autodromo in sicurezza.  

La Prefettura ha chiesto a Ducati di invitare i Ducatisti a non mettere in atto comportamenti che possano mettere in pericolo il pubblico anche al di fuori delle aree dell’evento .