Streetfighter V2 | Elettronica

Elettronica di ultima generazione

La moderna dotazione di controlli di assistenza al pilota che equipaggia lo Streetfighter V2 è ereditata dalla Panigale V2. Grazie all’utilizzo della piattaforma inerziale a 6 assi che rileva istantaneamente l’angolo di rollio, di imbardata e di beccheggio, tutti i controlli intervengono in modo accurato in funzione della posizione della moto nello spazio. I parametri di funzionamento di ciascun controllo sono associati di default ai tre Riding Mode (Sport, Road, Wet)

Al pilota è data la possibilità di personalizzare il livello di intervento dei controlli oppure ripristinare i parametri di default impostati da Ducati. L’IMU lavora su sei assi misurando in tempo reale la posizione della moto nello spazio e inviando le informazioni alle centraline che gestiscono i controlli elettronici. Tutto per il massimo delle performance e della sicurezza.

ABS Cornering EVO

Lo Streetfighter V2 è equipaggiato di serie con ABS settabile su 3 livelli, che aumenta la sicurezza attiva del veicolo assecondando le esigenze di tutti i piloti, sia nella guida stradale sia in quella in pista. Al livello 2 e 3 l’ABS dispone di funzionalità Cornering, in grado di evitare il bloccaggio della ruota anche a moto inclinata, evitando quindi la classica caduta per chiusura dell’avantreno (lowside).

Il livello 3 dell’ABS è stato sviluppato per la guida stradale e, più in generale, per le situazioni di bassa aderenza, garantendo una frenata sicura e stabile in ogni condizione e tenendo sempre sotto controllo il sollevamento della ruota posteriore nelle decelerazioni più accentuate grazie alla funzionalità Cornering.

Il livello 2 è consigliato per un utilizzo sportivo stradale o per un utilizzo amatoriale in pista; il sistema gestisce sia l’impianto frenante anteriore sia quello posteriore, mantiene attiva la funzionalità Cornering, ma elimina il controllo del sollevamento del posteriore permettendo di sfruttare al massimo la potenza frenante dello Streetfighter V2. Selezionando il livello 2 si può sfruttare anche la funzionalità “slide by brake” che permette di derapare in ingresso di curva.

Il livello 1 non è associato a nessuno dei Riding Mode, ma è selezionabile dal menù da parte del rider esperto che vuole ottenere il massimo dal sistema ABS nella guida in pista. In questo caso l’ABS agisce solo sulla ruota anteriore liberando completamente la ruota posteriore. Sia la funzionalità Cornering sia l’intervento anti lift up sono disabilitati a questo livello con l’obiettivo di assicurare la massima performance.

Ducati Traction Control EVO 2

Lo Streetfighter V2 è equipaggiato con un sistema di controllo di trazione DTC EVO 2 derivato direttamente dalla MotoGP, gestito dall’IMU a 6 assi che consente di adattare il livello di intervento all’angolo di piega.

Il DTC EVO 2 ha strategie studiate per offrire la massima performance in pista, oltre che la massima sicurezza nella guida su strada. La strategia di tipo predittivo consente non solo di “tagliare” l’erogazione a slittamento avvenuto, ma di prevederne l’inizio, consentendo quindi un controllo più lineare e omogeneo. Tutto questo in pista si traduce ovviamente in una guida più efficace e in tempi sul giro migliori, ma in una moto come lo Streetfighter V2, nata anche per la guida sportiva su strada, significa anche un maggiore livello di sicurezza e un controllo dell’accelerazione migliore in ogni condizione di asfalto.

Questo è possibile anche grazie al fatto che il DTC EVO 2 non solo interviene sull’anticipo dell’accensione o sull’iniezione, ma inizialmente agisce direttamente sui corpi farfallati consentendo una modulazione del taglio di potenza necessario a ripristinare l’aderenza. Il DTC EVO 2 può essere impostato su 8 diversi livelli (6 in condizioni da asciutto e 2 da bagnato), consentendo al pilota di adattare la strategia di controllo al proprio stile di guida e alle condizioni di aderenza, ottenendo il massimo della performance.

Ducati Wheelie Control EVO

Lo Streetfighter V2 è equipaggiato con l’ultima versione del Ducati Wheelie Control (DWC) EVO. Questo sistema, utilizzando le informazioni dell’IMU 6D, gestisce l’impennamento della moto e permette di ottenere la massima prestazione in accelerazione con facilità e sicurezza. Il DWC EVO rileva più accuratamente la presenza e l’entità delle impennate e interviene per controllarle con un maggiore livello di precisione, così da assecondare in modo ancora più puntuale le richieste del pilota.

Ducati Quick Shift up/down EVO 2

Il Ducati Quick Shift EVO 2 con funzione up/down, messo a punto per lo Streetfighter V2, sfrutta le informazioni sull’angolo di piega per massimizzare la stabilità della moto durante la fase di cambio marcia anche a moto piegata. Oltre a ridurre al minimo i tempi di cambiata, il DQS EVO 2 permette di scalare senza l’utilizzo della frizione garantendo staccate ancora più efficaci. Entità e durata dei tagli sono studiati per garantire la massima fluidità di innesto sia su strada sia nella guida al limite in pista, lavorando nella fase di scalata in sinergia con frizione anti-saltellamento ed Engine Brake Control (EBC).

Engine Brake Control EVO

L’Engine Brake Control è stato messo a punto per aiutare i piloti a ottimizzare la stabilità della moto in condizioni estreme di ingresso in curva, bilanciando le forze alle quali è sottoposto lo pneumatico posteriore delle decelerazioni più violente. L'EBC EVO dello Streetfighter V2, lavora in base all’angolo di piega, effettua il monitoraggio della posizione delle valvole a farfalla e della marcia selezionata, regolando la coppia erogata dal motore con gas chiuso per limitare la probabilità di bloccaggio della ruota posteriore.

Fari e indicatori

Il gruppo ottico anteriore si compone di un proiettore estremamente ridotto nelle dimensioni grazie all’adozione di due compatti moduli a LED che svolgono le funzioni di anabbagliante e abbagliante. La luce diurna (Daytime Running Light) e il filo superiore del doppio proiettore creano uno sguardo accigliato e costituiscono il moderno tratto distintivo delle sportive Ducati. Al posteriore, invece, il fanale full-LED è funzionalmente diviso in due parti, secondo la tradizione delle sportive Ducati. In caso di frenata violenta il sistema Ducati Brake Light (DBL) attiva automaticamente il lampeggio della luce posteriore in modo da segnalare opportunamente la condizione di brusco rallentamento ai veicoli che seguono, dando un contributo alla sicurezza attiva del veicolo. Il doppio arco rosso della luce di posizione rende lo Streetfighter V2 inconfondibile, al pari del suo sguardo aggressivo. L’impianto luci è completato dagli indicatori di direzione anteriori e posteriori a LED.

Ducati Multimedia System

Lo Streetfighter V2 è predisposto per l’utilizzo del Ducati Multimedia System, mediante il quale è possibile accettare le chiamate in entrata, selezionare e ascoltare un brano musicale e ricevere notifiche SMS con l'ausilio della tecnologia Bluetooth. Salendo sulla moto, lo smartphone si connette automaticamente alla moto stessa tramite Bluetooth, consentendo così al pilota di gestire le principali funzioni multimediali. Sul display TFT vengono visualizzati la traccia del brano in ascolto, l'icona che indica la ricezione di nuovi SMS o il nome del chiamante. L'audio della chiamata e la musica vengono trasmessi agli auricolari del casco pilota. Il DMS è disponibile come accessorio plug and play di Ducati Performance.

< class="title">
Riding Mode

I Riding Mode consentono di scegliere fra tre differenti stili di guida preimpostato offrendo al pilota la possibilità di adattare il comportamento della moto a suoi gusti, al suo stile di guida o al tipo di fondo stradale. Ad ogni Riding Mode è associata una diversa impostazione dei parametri di controllo. Selezionando i diversi Riding Mode è quindi possibile variare in modo istantaneo il carattere del motore e l’intervento dei controlli elettronici.

Riding Mode Wet

Il Riding Mode Wet è stato sviluppato per l’utilizzo su superfici a bassa aderenza. In questo Riding mode il pilota ha a disposizione la potenza piena del motore Superquadro (153 CV), ma una erogazione particolarmente progressiva e gestibile. Il livello predefinito dei controlli elettronici è impostato per offrire la massima sicurezza, agendo in particolare su Ducati Traction Control e Ducati Wheelie Control per garantire la migliore aderenza e stabilità.

Riding Mode Road

Selezionando il Riding Mode Road, il pilota può contare su 153 CV e su una risposta più pronta del motore alle sollecitazioni dell’acceleratore. I controlli elettronici sono tarati per gestire al meglio le prestazioni della moto nella guida su strada asciutta. Il controllo del sollevamento della ruota posteriore in frenata è inserito e la funzione ABS Cornering EVO è impostata per offrire le massime performance in curva.

Riding Mode Sport

Il Riding Mode più adatto per la guida sportiva, sia su strada, sia in pista. Questa strategia consente al pilota di contare sulle migliori prestazioni ottenibili dal motore Superquadro grazie a una taratura del Ride by Wire che prevede una risposta diretta delle farfalle. I controlli elettronici vengono settati per essere meno invasivi possibile senza compromettere la sicurezza. L’ABS al livello 2 elimina il controllo del lift-up e attiva la funzionalità “slide by brake”, la derapata controllata in frenata che permette di intraversare la moto in sicurezza nella fase di ingresso di curva.

Iscriviti alla newsletter

Inserendo il tuo indirizzo email sarai sempre aggiornato sulle novità e le promozioni Ducati.

Iscriviti a MyDucati per accedere a contenuti esclusivi e comunicazioni personalizzate.

Acconsenti all'informativa privacy
Inserisci una email valida