Inizia la stagione europea per il team Mission Winnow Ducati

Dopo il trittico di gare in Qatar, Argentina e Stati Uniti il calendario della MotoGP prevede la lunga serie di gare nel vecchio continente.

Da ormai parecchi anni la gara spagnola a Jerez de la Frontera apre il segmento centrale del campionato e risulta esser sempre una delle gare più partecipate dal pubblico. Il paddock riprende il suo aspetto più caratteristico con i grandi trucks posteggiati davanti ai box e le sfavillanti hospitality fanno bella mostra di se.

Andrea Dovizioso arriva in Andalusia da leader del mondiale. Dopo la vittoria in Qatar, Andrea ha limitato i danni in Argentina e Stati Uniti, raccogliendo punti preziosi in ottica campionato. La pista americana si è dimostrata ancora una volta ostica alla Desmosedici GP, ma le condiz ioni dell’asfalto molto sconnesso, hanno limitato le performance dei piloti Ducati.

Il ritorno in Europa ci presenta Danilo Petrucci nella Top 5 de lla classifica. Danilo sta badando al sodo, portando la moto al traguardo ed evitando di incappare in errori. Jerez potr ebbe già essere una pista dove poter centrare il primo podio da ufficiale. 

L’asfalto spagnolo ha una caratteristica unica che lo rende estremamente liscio e che mette sempre i piloti in grosse difficoltà. La generale mancanza di grip che si riscontra, fa si che le gomme abbiano un degrado piuttosto accentuato, e soprattutto in gara le prestazioni crollino repentinamente. La simulazione della gara che si effettuata durante i turni di prova e di conseguenza la scelta della giusta mescola è uno dei fattori chiave per avere costanza di prestazioni a Jerez.  

Oltre all’usura gomme, il circuito andaluso mette sotto pressione anche altri aspetti: dalla ciclistica, vista la lunga serie di curve in appoggio di cui è dotato, ma anche i freni, che con due decelerazioni alla curva 1 e 6 impegnano gli impianti in azioni lunghe più di 200mt.

GP di Spagna
Circuito de Jerez - Angel Nieto (GP di Spagna)
3 maggio - 5 maggio 2019 Circuito de Jerez - Angel Nieto
Info generali

Costruito nel 1986, il circuito di Jerez ha ospitato il suo primo GP l'anno successivo, diventando rapidamente uno dei tracciati più popolari del Mondiale MotoGP. Il circuito è situato all'interno di una valle in Andalusia, nel sud della Spagna, uno scenario spettacolare contraddistinto da condizioni metereologiche quasi sempre ottimali. Le gradinate consentono di ospitare oltre 200.000 spettatori, e il tracciato è stato riasfaltato nel 2005.

Dati circuito
  • Lunghezza 4.423 Km
  • Curve 13
  • Giro record 1'38''051
  • Numero giri 25
  • Velocità media 162.3
  • 3 maggio
    • Prove libere 1 UTC
    • Prove libere 2 UTC
  • 4 maggio
    • Prove libere 3 UTC
    • Prove libere 4 UTC
    • Qualifiche 1 UTC
    • Qualifiche 2 UTC
  • 5 maggio
    • Gara UTC
Per tutti i Ducatisti sarà possibile seguire gli aggiornamenti live dalla pista e commentare le gare insieme a noi su Twitter e sui nostri account ufficiali Facebook e Instagram e non dimenticate di usare l'hashtag #forzaducati