MotoGP al Sachsenring e Superbike a Donington per un intenso weekend di emozioni in pista

I calendari di MotoGP e Superbike ci propongono un fine settimana con entrambi i campionati che scendono in pista.

Partiamo con la MotoGP che vedrà Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci impegnati in uno dei circuiti più lenti del mondiale 

Gara dopo gara, il mondiale MotoGP si sta avvicinando alla sua metà stagione, ed i piloti del Ducati Team arrivano in Germania subito dopo la gara di Assen che ha visto i piloti del Ducati Team arrivare ai margini della zona podio. Se da un lato Dovizioso giungendo quarto ha consolidato la sua seconda posizione in campionato, Petrucci ha raggiunto la terza piazza in classifica generale terminando sesto. Anche la pista tedesca non rientra fra le preferite, ma sicuramente non si dovrebbero soffrire i problemi di alte temperature di asfalto e conseguente mancanza di grip, che si sono evidenziati in Olanda.  

Il circuito del Sachsenring si trova nell’ex Germania est nelle vicinanze della cittadina di Chemnitz. Il tracciato è uno dei più lenti in calendario, con la caratteristica di avere una sezione considerevole del proprio sviluppo formata da una serie di curve a sinistra a cui succede una piega a destra che immette nella parte veloce. La curva 11 quindi è spesso teatro di spettacolari cadute, in quanto gli pneumatici vi arrivano in condizioni di forte stress termico sul lato sinistro ma in condizioni non ideali sul lato destro generando improvvise perdite di aderenza. La pista richiede inoltre un notevole bilanciamento sul setup in quanto molta parte del tempo del giro lo si passa in piega a gas parzializzato.

Anche in Germania i piloti della rossa di Borgo Panigale potranno contare sul supporto della folta comunità di supporter locali, che come sempre si daranno appuntamento sulla Tribuna Ducati situata in uno dei punti più spettacolari del tracciato tedesco. Da non mancare poi l’appuntamento con l’attesissimo Desmo-party, che si tiene presso la concessionaria Ducati che ha sede all’interno dell’impianto. Nel tardo pomeriggio di sabato verrà la festa verrà aperta con la visita di Dovizioso e Petrucci che saluteranno tutti i Ducatisti presenti e che poi continuerà in pieno stile tedesco con abbondanza di birra e wurstl fino alla tarda serata.

GP di Germania
Sachsenring (GP di Germania)
5 luglio - 7 luglio 2019 Sachsenring
Info Generali

Il Sachsenring è un circuito di grande tradizione sportiva: le corse nelle strade vicino alla città di Chemnitz iniziarono nel 1920 e si sono susseguite fino al 1990. Nel 1996 si decise di costruire un circuito permanente a una decina di chilometri dalla città tedesca, che ospitò il suo primo Gran Premio nel 1998. Da allora sono state eseguite continue migliorie all’impianto, tra cui un radicale cambiamento nel layout del tracciato effettuato nel 2001. Le sue curve, numerose e strette, rendono questo circuito uno dei più lenti del calendario, ma queste stesse caratteristiche fanno sì che le gare al Sachsenring siano sempre molto combattute.

Dati circuito
  • Lunghezza 3.671 Km
  • Curve 13
  • Giro record 1'21''228
  • Numero giri 30
  • Velocità media 162.6
  • 5 luglio
    • Prove libere 1 UTC
    • Prove libere 2 UTC
  • 6 luglio
    • Prove libere 3 UTC
    • Prove libere 4 UTC
    • Qualifiche 1 UTC
    • Qualifiche 2 UTC
  • 7 luglio
    • Gara UTC

Il calendario Superbike invece, ha già superato la boa di metà stagione a Misano e propone uno degli appuntamenti più classici sul circuito di Donington park in Inghilterra.

Proprio qui infatti è stata disputata la prima gara assoluta del mondiale nell’aprile del 1988, che fu vinta da Marco Lucchinelli sulla Ducati 851 e, anche se la pista ha subito qualche modifica nel corso degli anni, il fascino che emana è ancora quello degli albori. Sarà un circuito totalmente da scoprire per la Panigale V4 R, dato che non è stato possibile organizzare alcun test prima della gara. Va detto che nella prova di campionato inglese Superbike che si è corsa qui in maggio, Scott Redding ha ottenuto tre splendide vittorie, ma è anche vero che il circuito non aveva la stessa configurazione di quello in cui si correrà questo weekend e che il regolamento inglese fa sì che la moto utilizzata da Redding abbia sostanziali modifiche dalle moto di Davies e Bautista. Ad ogni modo Chaz e Alvaro sono pronti come sempre a dar battaglia e saranno determinati a riportare una Ducati sul gradino più alto del podio considerato che l’ultima vittoria qui risale al 2012 con Carlos Checa.  

Donington è un tracciato difficile, con variazioni di pendenze repentine ed un cambio di direzione in discesa in cui far girare la moto è un autentica prova di forza da parte del pilota. Richiede assetti molto neutri avendo una parte guidata, poi seguita da 3 rettilinei di una certa lunghezza, inframezzati da una chicane e due tornatini che si affrontano a velocità molto basse. Anche l’impianto frenante è messo a dura prova soprattutto dalle violente staccate che si effettuano in successione nelle ultime 3 curve della pista.

UK Round
Donington Park (UK Round)
5 luglio - 7 luglio 2019 Donington Park
Info Generali

Uno degli autodromi inglesi più famosi e sicuramente più spettacolari. Situato a 20 km da Nottingham e adiacente all’aeroporto di East Midland, i saliscendi di questa pista sono stati testimoni di epiche battaglie. Il tracciato è rimasto immutato dall’inizio degli anni 80, mentre per le infrastrutture sono stati fatti alcuni miglioramenti. Su questa pista si svolse il primo appuntamento che la Superbike corse nel 1988.

Dati circuito
  • Lunghezza 4.023 Km
  • Curve 11
  • Giro record 1'27''605
  • Numero giri 23
  • Velocità media 165.319
  • 5 luglio
    • Prove libere 1 UTC
    • Prove libere 2 UTC
  • 6 luglio
    • Prove libere 3 UTC
    • Superpole UTC
    • Gara 1 UTC
  • 7 luglio
    • Gara UTC
    • Gara 2 UTC
Per tutti i Ducatisti sarà possibile seguire gli aggiornamenti live dalla pista e commentare le gare insieme a noi su Twitter e sui nostri account ufficiali Facebook e Instagram e non dimenticate di usare l'hashtag #forzaducati