Andrea Dovizioso secondo e Jorge Lorenzo quattordicesimo al termine della seconda giornata

02/03/2018
Test ufficiali MotoGP sul circuito di Losail in Qatar.
Al termine della seconda giornata di test ufficiali MotoGP sul circuito di Losail, in Qatar, Andrea Dovizioso ha chiuso la classifica in seconda posizione con il tempo di 1:54.627, mentre il suo compagno di squadra nel Ducati Team, Jorge Lorenzo, ha terminato la sessione al quattordicesimo posto.

Una leggera pioggia, caduta sul tracciato alle porte di Doha nel primo pomeriggio, ha disturbato le prima parte della sessione, ma in seguito i piloti della MotoGP hanno potuto proseguire senza problemi il loro lavoro in vista della gara di apertura della stagione, in programma il 18 marzo prossimo su questo tracciato.

Domani l’ultima giornata di prove si chiuderà alle 20:00 ora locale, con un’ora di anticipo rispetto ai due giorni precedenti, per dare la possibilità agli organizzatori di bagnare il tracciato e consentire ai piloti di girare in queste condizioni sotto i riflettori dalle 20:30 alle 21:00 e poi esprimere ai membri della Race Direction la loro opinione circa la possibilità di correre in sicurezza il Gran Premio del Qatar anche in condizioni di pioggia.

Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 2° - 1:54.627 (41 giri) “Anche se oggi il meteo incerto non ci ha consentito di sfruttare tutto il tempo a disposizione, alla fine siamo comunque riusciti a provare tutto quello che avevamo in programma. Sono molto soddisfatto del mio feeling con la moto: in questa pista la Desmosedici GP ha sempre funzionato molto bene, ma quest’anno sta andando ancora meglio. Il mio miglior crono l’ho ottenuto nel mini long-run di 12 giri che ho fatto questa sera, e devo ammettere che i tempi sono venuti abbastanza facilmente. Qui in Qatar però ogni giorno possiamo trovare condizioni diverse e quindi dobbiamo cercare, anche domani, di essere veloci e portare a termine il nostro programma di lavoro.”

Jorge Lorenzo (Ducati Team #99) - 14° – 1:55.562 (53 giri) “Oggi è stata una giornata piuttosto complicata per me: all’inizio una leggera pioggia ha condizionato le prime ore del test e poi non siamo comunque riusciti ad essere competitivi in condizioni normali. Nel primo pomeriggio, quando fa ancora caldo, i tempi arrivano piuttosto facilmente, ma quando la temperatura si abbassa mi manca la fiducia con lo pneumatico anteriore e non riesco ad essere abbastanza veloce. Abbiamo però alcune idee da provare domani per provare a risolvere questo problema e cercare di preparare al meglio il GP del Qatar.”
Title Partner

Philip Morris International