Croazia:
oltre
i confini

Redline Magazine 01/2019 > Scoperta

Il viaggio delle meraviglie.
La Croazia, fuori pista.

A volte i nuovi orizzonti sono davvero a portata di mano. Senza dover interrogare il planisfero alla ricerca di destinazioni esotiche. La Croazia, con la sua costa dai colori netti e le sue strade tagliate tra le rocce, la sua atmosfera in equilibrio tra un Adriatico familiare e un Mediterraneo che odora già di profondo sud, è la meta perfetta per una “gita” di pochi giorni, ma che appaga come un autentico viaggio.

La nuova Multistrada 1260 Enduro, col suo temperamento versatile e sempre godibile, ci apre le porte di un percorso che condensa in poche centinaia di chilometri una straordinaria varietà di panorami e terreni: dall’asfalto delle coste agli sterrati di montagna, passando per roccia, sabbia e ghiaia delle superfici di un’isola, Pag, giustamente considerata “lunare”.

Accarezzare
il mare

Giorno 1. Da Rijeka a Pag.

Da Rijeka, Fiume, in italiano, ci abbandoniamo alle piacevoli strade costiere: alla nostra destra il blu saturo del mare, il verde del Golfo del Carnaro e la luminosa isola di Krk. Risaliamo le strade montuose fino al punto panoramico di Breze. Qui possiamo abbracciare in un solo sguardo un ambiente meravigliosamente selvaggio, da “steppa” mongola, e lo scintillio del mare che si staglia sotto di noi. Le dolci strade collinari di Bribir ci riportano verso il mare, e in serata assaporiamo la nostra prima tappa, nel pittoresco porticciolo di Senj. Ci rinfranchiamo con l’ottima cucina di pesce croata, così simile a quella veneziana, e un drink preparato a regola d’arte. In seguito, dopo la visita alla fortezza di Senj, puntiamo in direzione di Pag, godendoci la serie di costoni rocciosi, insenature scoscese e vivida macchia mediterranea del litorale.

Solcare
la superficie lunare

Giorno 2. L'Isola di Pag.

Dopo una pausa dedicata al panorama sopra Karlobag, ritorniamo di poco verso nord. A Prizna prendiamo il traghetto per Pag: la quinta isola più grande della Croazia ci accoglie con la sua superficie aspra, nuda, dominata dalle rocce carsiche, un unicum tra le isole croate. Attraversiamo irreali scenari pietrosi, accecanti distese di sassi, deserti di rocce massicce consumate dal vento di Bora.

La nuova Multistrada 1260 Enduro accompagna i cambiamenti di questo terreno “marziano” con il riding mode più adatto e una grande stabilità anche sui fondi più difficili, grazie alle sofisticate sospensioni Ducati Skyhook Suspension Evo (DSS) che garantiscono automaticamente l’assetto ottimale in ogni condizione. Facciamo sosta alla spiaggia di Metajna, un incanto di acqua limpida e ciottoli chiarissimi e nell’omonimo paesino consumiamo un pasto essenziale e rustico come l’isola stessa: il famoso formaggio di Pag, un gustoso agnello, uva e fichi. Proseguiamo il nostro magico “allunaggio” isolano, fino alla civiltà, la città di Pag.

Seguire
la via dei dragoni

Giorno 3. Il passo di Mali Alan.

La mattina successiva, di nuovo in sella, col vento frizzante che ci invita, salutiamo Pag, attraversiamo l’imponente ponte di Maslenica e raggiungiamo Obrovac, dove due golfi marini si uniscono con uno dei fiumi croati più puliti, lo spettacolare Zrmanja. Siamo a pochi chilometri dal confine italiano, ma sembra il Colorado: il magnifico canyon è un sito protetto e attira appassionati di rafting, kayak e canoa da tutta Europa. Da qui ci arrampichiamo su una strada solo a tratti asfaltata: il mitico Mali Alan. Per raggiungere questo passo a 1045 m. si percorre una via prevalentemente ghiaiosa, dove la nuova Multistrada 1260 Enduro mostra tutto il talento da esploratrice.

Lungo la strada incrociamo un gruppo di stambecchi, di certo poco abituati ad avere visite. La cappella vicina al passo è avvolta dal mistero: una leggenda dice che qui abitino i draghi. Non è difficile crederlo, in un luogo così remoto, eppure così vicino a casa. Non abbiamo portato souvenir, di questa avventura. Eppure nelle nostre tasche siamo certi di avere ritrovato diverse manciate della sua ineffabile magia.

Esplora
i capitoli

del Redline Magazine 01/2019

Redline Magazine 01/2019

La potenza della nuova Panigale V4 R, l'adrenalina della nuova Hypermotard 950, i colori della Joyvolution e tanto altro ancora. L'ultima edizione del Redline Magazine è ricca di storie da leggere tutto d'un fiato!

Iscriviti alla newsletter

Inserendo il tuo indirizzo email sarai sempre aggiornato sulle novità e le promozioni Ducati.

Puoi in qualsiasi momento completare la tua registrazione e creare il tuo profilo nella sezione MyDucati per ricevere comunicazioni personalizzate e accedere a tutte le funzionalità.

Acconsenti all'informativa privacy
Inserisci una email valida