A Donington vittoria doppia per Redding e doppio podio per Brookes

Reduce dalla doppietta di due settimane fa ad Assen, il pilota del team Be Wiser Ducati Scott Redding riprende da dove aveva interrotto con un paio di vittorie nel penultimo round del British Superbike a Donington Park.

Dopo aver conquistato la quinta pole stagionale Scott Redding si aggiudica entrambe le manche dell’undicesimo appuntamento del British Superbike a Donington Park. Per il pilota di Gloucester si è trattato del decimo e dell’undicesimo successo stagionale, rimanendo al momento imbattuto nella fase dello Showdown.

Il suo compagno di squadra, nonché rivale per il titolo, Josh Brookes, si mantiene in lizza centrando un doppio podio e seppure perdendo terreno dal leader, rimane molto ottimista per l’appuntamento conclusivo di Brands Hatch, una delle piste dove ha raccolto il maggior numero di vittorie.

Nonostante le previsioni meteo fossero per una gara bagnata, la prima frazione scattava con pista asciutta e con Brookes subito al comando con alle spalle Redding. L’australiano conduceva per tre giri, venendo superato dal compagno di squadra durante la quarta tornata. Brookes si disuniva scivolando in quarta piazza, mentre Redding si avvantaggiava grazie ad una serie di giri veloci sfruttando la pista completamente sgombra davanti a lui. Nonostante qualche goccia di pioggia, Redding non lasciava spazio agli avversari andando a tagliare il traguardo indisturbato, mentre Brookes conquistava il podio con un terzo posto.

In Gara 2 Redding scattava nuovamente dalla pole mentre Brookes una fila dietro, ma era l’australiano a prendere il comando dopo la prima curva. Al terzo giro la gara veniva neutralizzata dall'intervento della Safety Car per un problema di ghiaia in pista, dovuta ad una caduta di un pilota nelle retrovie. La gara veniva ripresa al sesto giro e Redding metteva subito un gap di circa due secondi fra sé e gli inseguitori. Brookes a suon di giri veloci si avvicinava al pilota inglese, ma non abbastanza per riuscire a superarlo. Per Redding si trattava della undicesima vittoria in stagione mentre per il Be Wiser Ducati team la quinta doppietta.

Scott Redding: “Mi sentivo veramente bene in gara 1 e sono riuscito a gestire tutto abbastanza bene. Tutto sommato stavo conducendo la gara senza grossi problemi, quando hanno iniziato a cadere alcune gocce di pioggia ed ho rallentato un poco cercando di non compiere errori. Una volta che la pioggia ha cessato di cadere e le condizioni di aderenza erano tornate buone ho fatto segnare il giro veloce andando a vincere la manche. Non è stata facile anche la seconda manche in quanto, sul finire, ho sofferto un problema con il comando elettronico del cambio e la moto tendeva ad allargare nelle curve. Josh ha aumentato il ritmo per venirmi a prendere, ma ho tenuto duro ed alla fine sono felice di aver fatto doppietta anche oggi.

Josh Brookes:”In Gara 1 dopo una partenza ideale, ho subito capito che c’era qualcosa che non andava in quanto la moto non riusciva a chiudere le curve come volevo. Dopo un attimo di smarrimento ed aver perso un paio di posizioni, sono riuscito a rimanere con il gruppo di testa, riuscendo comunque a mantenere un buon passo e agguantando un buon terzo posto. Sicuramente ho migliorato ancora nella seconda frazione arrivando secondo, che è comunque un piazzamento che farebbe molto contenti tanti piloti, ma sorrido a denti stretti in quanto mi sento come se guidassi non al 100% delle mie possibilità, e pertanto non posso ritenermi contento. Ad ogni modo ci sono ancora 75 punti disponibili per cui vediamo come andrà nell’ultimo round”.

Johnny Mowatt, Team Co-ordinator: “E’ stata un’altra grande giornata per la squadra con entrameb le gare vinte ed una doppietta primo-secondo in Gara 2 con Scott autore di una grandissima prestazione. Aveva già fatto vedere in Maggio quanto si trovasse a suo agio qui a Donington ed oggi ha ribadito nuovamente le cose. Con quatrro vittorie su quattro gare da quando è iniziato lo Showdown è chiaramente al top della forma. Lui sa benissimo che nulla è ancora stato deciso e che sarà ancora durissima, così come noi come team sappiamo che tutto può ancora succedere. Per Josh invece sono state due gare un po’ più complicate ed ha dovuto impegnarsi al massimo per salire in entrambe le manche sul podio. E’ veramente bello avere due piloti sui due gradini più alti del podio e contiamo possa accadere lo stesso anche a Brands Hatch, dove faremo di tutto per avere i nostri piloti nelle prime due posizioni di classifica finale di campionato”.