Andrea Dovizioso sesto al traguardo del GP Shell della Malesia a Sepang. Il pilota italiano e la Ducati si confermano al secondo posto nella classifica piloti e costruttori 2018. Michele Pirro cade ed è costretto al ritiro.

04 nov 2018

Andrea Dovizioso e la Ducati hanno matematicamente conquistato il secondo posto nella classifica piloti e costruttori 2018 grazie al sesto posto ottenuto oggi dal pilota italiano nel GP Shell della Malesia a Sepang. Andrea, che scattava dalla seconda fila, in gara non ha trovato il ritmo giusto per lottare con il gruppo di testa e si è dovuto accontentare della sesta posizione finale al traguardo.
 
Sfortunata la gara di Michele Pirro, salito solo ieri sulla Desmosedici GP in sostituzione di Jorge Lorenzo. Il pilota pugliese, che partiva dalla quinta fila, nel corso del sesto giro è caduto alla curva 15 mentre si trovava in tredicesima posizione e si è dovuto ritirare.
 
Prossimo e ultimo appuntamento della stagione 2018 il GP della Comunità Valenciana, in programma sul Circuito Ricardo Tormo di Cheste dal 16 al 18 novembre prossimi.
 
Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) - 6°
“Devo ammettere che oggi sono deluso perché non sono riuscito a fare la gara che mi aspettavo ed ho sofferto molto per la mancanza di grip. Come avevo detto giovedì, speravo in una gara sull’asciutto perché eravamo sempre andati forte in prova in queste condizioni, ma oggi ho fatto davvero fatica e quindi adesso dovremo capire bene cosa è successo. Alla fine, grazie all’errore di Rossi, siamo riusciti a portare a casa la seconda posizione in classifica sia nel campionato piloti che in quello costruttori, e sono contento di questo risultato anche se quest’anno non siamo riusciti a contrastare veramente Marquez. Ringrazio la squadra perché siamo riusciti a fare un ottimo lavoro, soprattutto da meta stagione in poi, ma non basta ancora e quindi dovremo continuare a lavorare con impegno.”
                                                      
Michele Pirro (Ducati Team #51) - ritirato
“Aver fatto solo un turno sull’asciutto, con la gara di oggi asciutta, sicuramente mi ha un po’ svantaggiato. Sono partito abbastanza bene e un po’ alla volta stavo recuperando quando ho perso l’anteriore all’ultima curva, probabilmente perché ho forzato un po’ di più e sono scivolato. Non me l’aspettavo perché stavo cercando di fare una gara costante. Mi dispiace per il team, ed è un peccato aver finito la gara così, perché potevo stare nei primi dieci e invece non sono riuscito a portare a casa punti per la squadra.”