Inizia bene il weekend imolese del team Aruba Racing.it - Ducati, con Chaz Davies e Álvaro Bautista rispettivamente al secondo e quarto posto dopo le prime due sessioni di prove libere.


Il quinto round del Mondiale Superbike sull’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola è iniziato bene per entrambi i piloti del team Aruba.it Racing - Ducati.
 
Già dal primo turno di prove libere stamattina, Davies ha dimostrato di avere un buon feeling con il circuito del Santerno, dove il pilota gallese ha già vinto quattro volte e oggi è riuscito a segnare il secondo miglior tempo dietro alla Kawasaki di Rea. Nel turno del pomeriggio, Chaz ha poi abbassato ulteriormente il suo crono di quattro decimi, e si è confermato al secondo posto nella classifica provvisoria dietro al rivale nordirlandese.
 
Buono il primo approccio con il tracciato imolese per il suo compagno di squadra Alvaro Bautista, leader del campionato con 11 vittorie su 11 gare. Terzo nel primo turno di prove libere, il pilota spagnolo ha tolto altri due decimi al suo miglior tempo nel pomeriggio, ed ha chiuso la giornata al quarto posto.
 
Domani alle 09:00 ora italiana si disputerà la terza ed ultima sessione di prove libere, seguita alle 11:00 dalla Superpole valida per definire la griglia di partenza di Gara 1, che partirà alle 14:00.
 
Chaz Davies (Aruba.it Racing - Ducati #7) – 2° - 1’46.529
“Era da un po' di tempo che non mi trovavo nelle prime tre posizioni già dal venerdì, e quindi oggi abbiamo fatto un grande passo in avanti. E’ già da un paio di gare che le cose stanno iniziando ad andare per il verso giusto e Imola è un buon momento per provare a dare una svolta al mio campionato. Detto questo, non sono ancora soddisfatto al 100% del feeling con la mia Panigale V4 R, e quindi spero di poter ancora migliorare domani perché sento di avere un buon margine. Se riusciremo ad apportare le giuste modifiche sono convinto che domani potremo lottare anche per la vittoria.”
 
Álvaro Bautista (Aruba.it Racing - Ducati #19) – 4° - 1’47.086
“Oggi è stata una giornata positiva perché è la prima volta in assoluto che corro a Imola. Ho subito trovato un buon feeling con il tracciato mentre, a differenza delle altre gare, devo ancora migliorare quello con la mia moto, soprattutto nell’inserimento in curva, ma nel pomeriggio abbiamo fatto delle modifiche e mi sono trovato meglio. Oggi abbiamo lavorato sempre in ottica gara e abbiamo percorso più della distanza totale con un passo abbastanza buono. Probabilmente dovremo migliorare ancora un po’ la stabilità della moto perché in questa pista sei quasi sempre in piega e non hai un attimo di respiro.”