Racing
MotoGP
Superbike

Podio per Andrea Saveri, secondo in Gara 1 a Silverstone nell’ultimo round del Campionato MotoGP eSport 2020. Quinto posto in Gara 2 a Valencia

Andrea Saveri, aka AndrewZh, pilota del Ducati Corse eSport team è tornato ai comandi della Desmosedici GP virtuale quest’oggi per sfidare gli altri 10 finalisti del Campionato MotoGP eSport con il videogioco MotoGP 20, in occasione del quarto e ultimo round della stagione 2020.

È stato il celebre tracciato britannico di Silverstone a fare da palcoscenico alla prima delle due manche previste dalla prova, entrambe precedute da una breve sessione di qualifica. In Gara 1, Saveri è stato protagonista un’ottima prova cronometrata, che lo ha visto ottenere la partenza dalla prima fila con il terzo tempo. Il campione 2019 ha poi saputo capitalizzare al meglio il suo potenziale, chiudendo la gara in seconda posizione e ottenendo il suo secondo podio della stagione.

Reduce dall’ottima prestazione ottenuta nella prima manche, il gamer bolognese è tornato alla console concentrato per Gara 2 a Valencia, riuscendo a concludere un’altra buona sessione di qualifica, conquistando nuovamente la prima fila con il secondo miglior tempo. Purtroppo, diversamente da Gara 1, AndrewZh non è riuscito a farsi strada dopo la partenza, perdendo il contatto con il gruppo dei primi durante le fasi iniziali. Dopo aver dato vita ad un’accesa bagarre per la quarta posizione, Andrea chiude infine l’ultima gara dell’anno al quinto posto, e termina in quinta posizione anche in classifica generale.

Andrea Saveri aka “AndrewZh” (#11 Ducati Corse eSport)
“Dopo la sfortuna degli ultimi due appuntamenti, quest’oggi ho potuto finalmente riscattarmi! Mi sentivo molto competitivo e sono contento di poter chiudere la stagione con un altro podio. Purtroppo in Gara 2 non sono riuscito a rimanere agganciato ai primi fin dall’inizio, altrimenti avrei potuto puntare nuovamente al podio. Quest’anno chiudiamo il campionato in quinta posizione: peccato, perché se non avessimo perso punti importanti nelle gare in cui sono stato coinvolto in alcuni incidenti, sicuramente saremmo stati in lotta per le prime tre posizioni nella classifica finale. Ringrazio Ducati e Pro2BeSports per l’appoggio che mi hanno dimostrato durante questa stagione e Dorna per essere riuscita a realizzare comunque questo campionato, nonostante tutte le difficoltà legate al COVID-19.