Sabato in salita per il Barni Racing Team ad Aragón

Rinaldi vola in qualifica, in gara 1 è tredicesimo

Giornata dolce amara per il Barni Racing Team sul circuito di Aragón, in Spagna, terzo round del campionato mondiale MOTUL FIM Superbike. Dopo un’ottima qualifica, che aveva visto Rinaldi scattare dalla quinta posizione, il riminese ha vissuto una gara molto faticosa, culminata con un deludente 13esimo posto.

Superpole 

Continuando nei progressi fatti al venerdì pomeriggio, Rinaldi ha siglato in Superpole il suo record personale sulla pista di Aragón con 1’49.689 ed è riuscito a piazzarsi in quinta posizione: suo miglior risultato di sempre in qualifica.

Gara 1

Scattato dalla seconda fila il pilota del Barni Racing Team ha pagato una cattiva partenza ed è precipitato in undicesima posizione. A causa di problemi di assetto che si sono manifestati già nelle prime fasi Rinaldi non è riuscito ad essere competitivo e ha perso terreno a vantaggio degli avversari. Costretto a guidare sulla difensiva fino alla fine, all'ultimo giro ha guadagnato la tredicesima posizione grazie alla caduta di Laverty. Con questo risultato Rinaldi guadagna tre punti e sale a quota 28 nella classifica di campionato. 

Marco Barnabò - Team Principal

"La gara non è andata affatto come ci aspettavamo dopo l’ottima qualifica. La moto ha avuto un comportamento diverso da quello che aveva avuto fino alla Superpole e il pilota non riusciva a guidare in modo efficace. Stiamo lavorando per capire che cosa è successo e cercare di dare nuovamente a Michael un mezzo che gli possa permettere di essere veloce".

Michael Ruben Rinaldi: P13 - Gara 1

"Il risultato di oggi mi lascia veramente l’amaro in bocca. Dopo la qualifica mi aspettavo di poter tenere un passo molto migliore, ma fin dal primo giro non ho più avuto il feeling che avevo trovato nelle ultime sessioni. Dobbiamo analizzare i dati e cercare di capirne il motivo, sappiamo che ritrovare la condizione della Superpole può permetterci di lottare per la Top 5".