Fisica in Moto: strumenti concettuali per un approccio narrativo alla meccanica di base

Il laboratorio Fisica in Moto, con il Patrocinio dell'Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia-Romagna e dell'Università di Modena e Reggio Emilia, propone il primo corso di formazione e aggiornamento per docenti di matematica e fisica “Fisica in Moto: strumenti concettuali per un approccio narrativo alla meccanica di base”.

L’insegnamento della Fisica dal biennio pone ai Docenti il problema di identificare quali prerequisiti siano utili da introdurre ai ragazzi per costituire un linguaggio comune e fare da supporto ad un’osservazione quantitativa dei fenomeni reali. Per analizzare l’aspetto evolutivo dei fenomeni è importantissimo introdurre i concetti di rapidità, di variazione e di accumulo.

Il corso si articola su tre incontri. I primi due incontri combinano la teoria con la pratica sperimentale e didattica, anche con l’ausilio del software di modellizzazione dinamica InsightMaker e di sensori per l’acquisizione dati. Segue un periodo di sperimentazione e ricerca-azione in classe da parte dei partecipanti. Al termine delle sperimentazioni, il terzo incontro è in forma di workshop, con la condivisione dei risultati.

Programma del corso “Fisica in Moto: strumenti concettuali per un approccio narrativo alla meccanica di base”:

Primo giorno:

  • 14.45: Seminario, relatore Andrea Spagni (Liceo A.F. Formiggini di Sassuolo) «Quali prerequisiti matematici per un’osservazione quantitativa della realtà?»
  • 16.00: Seminario laboratoriale, conduttore Federico Corni (Università di MO e RE) «Le forme del cambiamento: introduzione ai concetti tramite giochi e simulazioni»
  • 17.30: Condivisione e discussione

Secondo giorno:

  • 14.30: Seminario, relatore Michele D’Anna (Liceo di Locarno) «Un approccio narrativo alla meccanica di base»
  • 16.15: Attività di laboratorio presso le postazioni di Fisica in Moto: Martelli, Cubi, Ring e Rotaia

Conduttori: Maurizio Casali, Alberto Cavaciuti, Federico Corni, Paolo Giglioli, Chiara Santoro, Andrea Spagni

  • 17.45: Condivisione e discussione, conduttore: Michele D’Anna

Terzo giorno:

  • 14.45: Workshop – Comunicazioni
  • 18.00: Discussione e prospettive
  • 18.30: Conclusione