Miguel Galluzzi

Nato a Buenos Aires nel 1959, Miguel Angel Galluzzi ha sempre avuto nel sangue la passione per i motori e un'attrazione quasi viscerale per le moto. Suo padre, suo zio e anche i suoi nonni erano piloti. 

Il Monster, il suo progetto più famoso, gli ha permesso di entrare nella storia del motociclismo a pieno titolo. 

Cominciò a studiare ingegneria all'Università di Miami (Florida), ma dopo due anni scoprì che esisteva una scuola di design a Pasadena (California) e vi si iscrisse. Il suo primo lavoro nel mondo dell'automobile, per la casa tedesca Opel, lo portò a stabilirsi in Europa. Successivamente accettò l'offerta della Honda, che intendeva aprire un laboratorio di design a Milano, e così si trasferì nel capoluogo lombardo.

Durante questo lavoro vide la foto di una Ducati F1 priva di carenatura; era la versione tricolore del 1988 ed in questa immagine trovò l'ispirazione per creare ciò che lui considerava la sua moto ideale. Abbandonò così il disegno delle automobili per dedicarsi a quello delle motociclette. 

Durante le vacanze del 1991, prese un telaio di una Ducati 851 e un motore Ducati di 900 cc, li assemblò e creò un prototipo.

Grazie alla sua insistenza, Ducati ne produsse una piccola serie di mille unità e dopo più di dieci anni, il Monster continua a essere il modello Ducati più venduto. Per Galluzzi la moto deve far sognare, e pertanto ogni motociclista deve sentire che la sua moto è esclusiva.

Iscriviti alla newsletter

Inserendo il tuo indirizzo email sarai sempre aggiornato sulle novità e le promozioni Ducati.

Puoi in qualsiasi momento completare la tua registrazione e creare il tuo profilo nella sezione MyDucati per ricevere comunicazioni personalizzate e accedere a tutte le funzionalità.

Acconsenti all'informativa privacy
Inserisci una email valida