Monster 900

Già dalla sua prima apparizione al "Salone Internazionale della Moto" di Colonia nel 1992, il Monster si è fatto notare per carattere, originalità e innovazione. Strano, essenziale, ribelle e al di fuori di ogni schema: ci è voluto poco perché questo concetto diventasse una vera e propria icona, capace di fare tendenza e generare un nuovo segmento di mercato.

Per diventare un capolavoro di minimalismo visivo, è stato abbandonato tutto il superfluo: "Tutto quello di cui si ha bisogno sono: sella, serbatoio, motore, due ruote e manubrio" spiega Miguel Galluzzi, designer del Monster. Elementi considerati in precedenza puramente funzionali (basamento motore, telaio, ecc.) sono stati elevati allo stato di "forma funzionale", semplicemente per il fatto di essere messi in mostra.

Una delle moto più imitate di tutti i tempi, il Monster ha generato intere legioni di imitatori... anche se, dopo tutto, l'imitazione rimane sempre la forma più elevata di ammirazione.

Il Monster è nudo per scelta e non per una questione di costume; anche se le moto sono state nude per decenni, c'è voluta l'intenzionalità della "scoperta" di Galluzzi per rendere la moto veramente nuda.

La storia ha inizio al Salone di Colonia nell'autunno del 1992. In mezzo alle tante novità che popolano gli stand compare un misterioso prototipo Ducati: è il Monster 900. Un prototipo destinato a entrare di diritto nella storia del motociclismo mondiale. Mostruosamente bello, è un cocktail di componenti squisitamente Ducati: su un Telaio a Traliccio di tubi della serie 851/888 monta il Pompone da 904 cc di provenienza Supersport raffreddato ad aria/olio.

Con la sua decisa personalità, sfacciatamente nuda, questa moto ha rivoluzionato, conferendole fama e prestigio, la categoria "naked", fino ad allora sconosciuta in Occidente. 

E' nata così la scuola del Monster, seguita da tanti cloni senza personalità.

Da quel giorno il Monster ha conosciuto una storia di grande successo, è diventato una famiglia, ha visto innumerevoli versioni speciali e si è evoluto ogni anno senza perdere un briciolo della sua mostruosa identità. Ma soprattutto ha contagiato migliaia di motociclisti in tutto il mondo, trasformandoli in "monsteristi": ad oggi ne sono usciti dalle linee di Borgo Panigale più di 250 mila esemplari!

Monster è pura emozione motociclistica, l'essenza dello spirito delle due ruote; Monster è uno stile di vita.

Cilindrata
904 cc
Potenza massima
73 CV a 7250 giri/min
Velocità massima
Oltre 190 km/h
Peso a secco
185 Kg
Iscriviti alla newsletter

Inserendo il tuo indirizzo email sarai sempre aggiornato sulle novità e le promozioni Ducati.

Puoi in qualsiasi momento completare la tua registrazione e creare il tuo profilo nella sezione MyDucati per ricevere comunicazioni personalizzate e accedere a tutte le funzionalità.

Acconsenti all'informativa privacy
Inserisci una email valida