916

Nel 1994, l’evoluzione del DNA Ducati raggiunge il definitivo consolidamento. Massimo Tamburini progetta il suo capolavoro, la 916, che nel 2014 viene descritto dalla rivista Motorcycle News come “la moto più bella degli ultimi 50 anni”.

Essa rappresenta l’essenza stessa del DNA Ducati: per la prima volta i concetti di Style, Sophystication e Performance sono perfettamente fusi in un’unica iconica moto. La 916 ha tutto ciò che è possibile ritrovare su ogni Ducati progettata e costruita a partire dalla metà degli anni ‘90.

Come un’autentica opera d’arte, la 916 è equilibrata, elegante e razionale, senza alcuna concessione al superfluo, oltre a risultare incredibilmente emozionante ed efficace nella guida. In aggiunta al suo design inconfondibile, presenta anche caratteristiche tecniche innovative che le fanno vincere il premio di “Moto dell’Anno” su quasi tutte le riviste specializzate dell’epoca. La 916 rappresenta senza dubbio un modello di grande successo.

Con essa, Tamburini va a cercare la perfezione fino all’ultimo dettaglio disegnando persino la testa di alcune viti. Nulla doveva essere lasciato al caso.

La 916 è senza dubbio un vero e proprio capolavoro di design, ma è anche la perfetta sintesi dei tre valori che ancora oggi contraddistinguono la marca. Ed è proprio questo che vuole sottolineare l’installazione dedicata, che richiamando la doppia elica del DNA, diventa rappresentazione fisica di Style, Sophistication e Performance, tratti genetici delle moto Ducati.

Cilindrata
916 cc
Potenza massima
114 CV a 9000 giri/min
Velocità massima
Oltre 300 Km/h
Peso a secco
195 Kg
Iscriviti alla newsletter

Inserendo il tuo indirizzo email sarai sempre aggiornato sulle novità e le promozioni Ducati.

Puoi in qualsiasi momento completare la tua registrazione e creare il tuo profilo nella sezione MyDucati per ricevere comunicazioni personalizzate e accedere a tutte le funzionalità.

Acconsenti all'informativa privacy
Inserisci una email valida