Terra di motori,
terra di innovazione.
La Motor Valley.

Intervista a Claudio Domenicali, presidente dell’associazione che riunisce i brand italiani più prestigiosi delle due e delle quattro ruote.

Un concentrato unico al mondo

Cuore pulsante del sistema produttivo dell’Emilia-Romagna, la Motor Valley è quel territorio straordinario in cui hanno sede, in un raggio di 150 km, i brand che hanno costruito ed alimentato in tutto il mondo il mito della velocità. È qui che si trova un concentrato unico di talento e saperi, capacità industriali e artigianali, innovazione e ricerca tecnologica, che in sinergia con Dallara, Ferrari, Lamborghini, Maserati e Pagani, Ducati punta a rafforzare perché diventi sempre di più il fulcro dell’automotive e del motorsport internazionale. Con convinzione e impegno ancora maggiori da quando l’Amministratore Delegato Claudio Domenicali è diventato presidente dell’Associazione Motor Valley.

Presidente, perché in un momento come questo la Motor Valley può essere protagonista come forse mai nella sua storia?

D- Viviamo in tempi di grandi cambiamenti. Tempi in cui digitalizzazione, intelligenza artificiale, robotizzazione, cambieranno profondamente il profilo della manifattura industriale. Sarà sempre più possibile sostituire lavori manuali con robot collaborativi e sempre più lavori attuali vedranno la competizione delle macchine. Per questo è importante continuare a investire nella conoscenza. È necessario che il territorio, dunque Motor Valley, siano forti nello sviluppo di tecnologia e conoscenza, e che lo siano nel modo più caratteristico e specifico possibile.

La Motor Valley è composta da realtà molto diverse tra loro. Come può questa diversità tradursi in valore aggiunto?

D- Motor Valley rappresenta l’eccellenza del Made in Italy nella filiera automotive e industriale, e l’associazione è un progetto che mostra la capacità di un territorio di fare rete e valorizzare le peculiarità che lo contraddistinguono a livello internazionale. Ogni brand è dotato di proprie specificità, ma al minimo comune denominatore ci sono la grande passione per le competizioni, che ha permesso e permette di sviluppare tecnologia e innovazione, e l’amore per il design.

Parlando di innovazione, che tipo di sinergie si possono instaurare tra brand delle due e delle quattro ruote?

D- Diverse, e tutte di grandissima portata e altissimo potenziale. Penso ad esempio alle sinergie nello sviluppo di nuovi prodotti e di nuove soluzioni ingegneristiche. Come nel caso del progetto Superleggera V4, che ha visto la collaborazione di Ducati con Dallara. I test effettuati in Galleria del Vento ci hanno permesso di sviluppare e testare nuove soluzioni in ambito aerodinamico. Ma le sinergie che come Presidente dell’Associazione trovo ancora più importanti, specialmente sul lungo periodo, sono quelle sulle competenze. Come Motor Valley dobbiamo essere in grado di “generare nuove generazioni”, cioè formare talenti e saperi capaci di cavalcare i cambiamenti tecnologici in atto nel settore manifatturiero. Questa è una Regione caratterizzata da una cultura accademica e una competenza motoristica e tecnologica senza eguali, con un’inarrivabile capacità attrattiva per appassionati, talenti e imprese che merita di essere sostenuta e promossa in ogni sua componente. Il MUNER, la Motorvehicle University of Emilia-Romagna, che riunisce i principali atenei dell’Emilia-Romagna e i brand di Motor Valley, è la dimostrazione migliore di ciò che siamo in grado di fare.

"C’è tanta storia ma nessuna nostalgia. Qui guardiamo tutti al futuro."

Oltre alla formazione e all’investimento sulle nuove generazioni, in che modo la Motor Valley può riuscire a vincere le sfide del futuro?

D- Facendo leva sui nostri punti di forza, che sono tanti e sono straordinari. Nella Motor Valley siamo capaci di creare dei sogni, dei sogni incredibilmente contemporanei perché ricchi di tecnologia. Qui c’è tanta storia, ma nessuno ha mai pensato di abbandonarsi alla nostalgia, perché guardiamo sempre al futuro. E poi la Motor Valley è anche uno stile di vita. Ci sono imprese bellissime ma c’è anche uno spirito comune che lega le persone e le porta a stare bene insieme. È un territorio in perfetto equilibrio tra innovazione e identità, ingegno ed emozione, e i suoi prodotti ne sono uno splendido esempio. Non solo sono all’avanguardia per tecnologia e prestazioni, ma sono anche i più belli, e questa bellezza fa sì che siano oggetto di desiderio. L’emozione, il desiderio, la bellezza fanno parte della natura umana. Tutti abbiamo sogni e tutti puntiamo ad esaudirli nel più breve tempo possibile. Per chiunque sia appassionato di auto e di moto, la Motor Valley è un territorio straordinario, ed è grazie a questa passione che riusciremo a vincere le sfide del futuro.

Redline
Cover Stories

Una selezione dei contenuti più esclusivi dall’ultimo Redline Magazine.

Iscriviti alla newsletter

Inserendo il tuo indirizzo email sarai sempre aggiornato sulle novità e le promozioni Ducati.

Puoi in qualsiasi momento completare la tua registrazione e creare il tuo profilo nella sezione MyDucati per ricevere comunicazioni personalizzate e accedere a tutte le funzionalità.

Acconsenti all'informativa privacy
Inserisci una email valida