Da Assen ad Austin, Ducati in pista in due continenti

La stagione di gare 2019 sta entrando definitivamente nel vivo ed il prossimo weekend sarà piuttosto nutrito vedendo scendere in pista MotoGP e Superbike.

Archiviato il weekend argentino, il team Mission Winnow Ducati si prepara alla gara di Austin che si svolgerà sul Circuit of the Americas.

La pista texana, una delle ultima inserite nel calendario della MotoGP, è un tracciato tecnico con alcuni allunghi dove poter sfruttare la potenza del motore ed è dotato del rettifilo più lungo del mondiale (1200 mt.) dove le MotoGP raggiungono velocità dell’ordine dei 340kmh. E’ una pista atipica in quanto il senso di marcia è antiorario, ma il numero di curve è bilanciato con 9 a destra e 11 a sinistra. 

Le cinque edizioni corse qui hanno registrato sempre il medesimo vincitore (Marc Marquez) e di contro non hanno portato in passato grandi risultati per Ducati. Se si eccettua la prima edizione del 2015 dove Dovizioso centrò i l suo primo podio sulla Desmosedici GP nelle successive edizioni il circuito texano è stato abbastanza avaro di risultati. 

Come consuetudine in occasione della gara americane i piloti Ducati potranno godere un nutrito supporto dai tantissimi Ducatisti locali che si ritroveranno alla Ducati Island, un villaggio in pieno stile Ducati all’interno del circuito dove, oltre al poter assistere alla gara da una posizione privilegiata, i tifosi in rosso avranno a loro disposizione tante attività comprese nel programma fra cui spicca la sessione di autografi con Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci

GP degli Stati Uniti
Circuito delle Americhe (Austin) (GP degli Stati Uniti)
12 aprile - 14 aprile 2019 Circuito delle Americhe (Austin)
Info generali

Il Circuit of The Americas è il primo circuito costruito appositamente per la MotoGP e la Formula Uno negli Stati Uniti. Situato vicino ad Austin, in Texas, è un tracciato lungo 5.513 metri con una capienza di oltre 120.000 spettatori. La costruzione dell’impianto è stata completata nel 2012. Tra le caratteristiche principali della pista vi è un’impressionante salita al termine del rettilineo principale seguita da una stretta curva a sinistra. Il circuito è stato disegnato dal famoso architetto tedesco Hermann Tilke.

Dati circuito
  • Lunghezza 5.513 Km
  • Curve 20
  • Giro record 2'03''575
  • Numero giri 20
  • Velocità media 159.7
  • 12 aprile
    • Prove libere 1 UTC
    • Prove libere 2 UTC
  • 13 aprile
    • Prove libere 3 UTC
    • Prove libere 4 UTC
    • Qualifiche 1 UTC
    • Qualifiche 2 UTC
  • 14 aprile
    • Gara UTC

Nemmeno il tempo di lasciar raffreddare le moto dopo le tre gare di Aragon ed il circo della Superbike si è trasferito in tutta fretta ad Assen per un’ulteriore tappa del mondiale.

La gara spagnola ci ha confermato l’ottimo stato di forma della coppia BautistaDavies che affronteranno il round olandese dalle posizioni di vertice. 

Alvaro ha fa tto bottino pieno anche nella gara di casa, dominando in lungo ed in largo ad Aragon. L’af fiatamento del pilota spagnolo con la nuova Panigale V4 R è impression ante e vederlo guidare la 4 cilindri è un piacere, considerato anche il fatto che, al momento, ha lasciato solo briciole agli avversari.

Come previsto, ad Aragon Chaz Davies è riuscito a fare un ulteriore passo in avanti nell’affiatamento con la nuova moto. Il gallese è tornato nelle zone alte della classifica conquistando due podi. E’ vero che Assen non è una delle sue piste preferite, ma il potenziale della Panigale V4 R gli può permettere di continuare nel suo processo di crescita.  

Assen è un grande classico del calendario Superbike ed il circuito ribattezzato la Cattedrale della Velocità, è diventata ormai una sorta di tabù per la formazione italiana e Ducati non si impone in Olanda dal 2012 (Guintoli su 1098). Ma il bello del motociclismo è proprio il fatto che l’imprevedibilità sta dietro l’angolo e oltretutto siamo sul circuito dove le condizioni meteo piuttosto volubili, possono influenzare qualsiasi scelta. Attenzione quindi al meteo, oltre che a tutti gli avversari, perché ad Assen spesso è quello che detta le condizioni. 

Dutch Round
Assen TT Circuit (Dutch Round)
12 aprile - 14 aprile 2019 Assen TT Circuit
Info Generali

Il circuito di Assen è stato inaugurato nel 1954, ed è conosciuto anche come Dutch TT. Il circuito si trova accanto a verdi terrapieni che ospitano numerose tribune e nel 2002 sono stati ultimati i lavori di modernizzazione, con l'aggiunta di nuove strutture. La pista è stata poi modificata nell'inverno del 2005, riducendo la lunghezza di quello che era uno dei tracciati più lunghi del mondiale, quasi 6 km, a 4.5 kilometri.

Dati circuito
  • Lunghezza 4.542 Km
  • Curve 17
  • Giro record 1'34''564
  • Numero giri 21
  • Velocità media 172.91
  • 12 aprile
    • Prove libere 1 UTC
    • Prove libere 2 UTC
  • 13 aprile
    • Prove libere 3 UTC
    • Superpole UTC
  • 14 aprile
    • Gara UTC
    • Gara 1 UTC
    • Gara 2 UTC
Per tutti i Ducatisti sarà possibile seguire gli aggiornamenti live dalla pista e commentare le gare insieme a noi su Twitter e sui nostri account ufficiali Facebook e Instagram e non dimenticate di usare l'hashtag #forzaducati