Ducati 60: la prima motocicletta

La Ducati 60 può essere definita a pieno diritto la prima motocicletta prodotta nella storia della Ducati.

A partire dal Luglio del 1949, la casa di Borgo Panigale commercializzò questa moto, la cui caratteristica era nel particolare telaio ideato da Gian Luigi Capellino (già progettista di telai del tutto simili realizzati in collaborazione con l’ azienda Caproni di Trento), mentre il motore era fondamentalmente una versione aggiornata, e migliorata, del motore “Cucciolo”, maggio rato a 60 cc, dotato di cambio a tre marce a pedale, e con i bilancieri opportunamente protwetti da un coperchietto in alluminio. 

La leggerezza e la versatilità della Ducati 60 resero la moto molto popolare, al punto di venire proposta, per la prima volta, anche ad un pubblico femminile, ed il peso e i consumi davvero ridotti ne permettevano un utilizzo davvero illimitato. La sua leggerezza, inoltre consentiva al proprietario di potere trasportare la Ducati 60 fino dentro alle mura di casa, evitandone così il furto.  

Cilindrata
59,5 cc
Potenza massima
2 CV a 4.500 giri/min
Velocità massima
Oltre 60 Km/h
Peso a secco
45 Kg
Iscriviti alla newsletter

Inserendo il tuo indirizzo email sarai sempre aggiornato sulle novità e le promozioni Ducati.

Puoi in qualsiasi momento completare la tua registrazione e creare il tuo profilo nella sezione MyDucati per ricevere comunicazioni personalizzate e accedere a tutte le funzionalità.

Acconsenti all'informativa privacy
Inserisci una email valida